I pallet in legno

I pallet in legno

Non sempre conosciamo le origini e la storia di quello che ci circonda, ed è piacevole per noi ricercarne le origini: in questo caso stiamo parlando dei pallet in legno.

Il pallet e le sue origini

I pallet (anche chiamati pedane o bancali, o pianali) in legno fanno la loro comparsa nella seconda guerra mondiale: il loro primo utilizzo rende possibile il miglioramento dei trasporti militari.

Ben presto però prendono piede anche in ambito civile divenendo così un elemento essenziale nella logistica e nella movimentazione di merci anche per l’estero: su questa pedana inforcabile dal muletto si appoggiano i carichi per movimentarli più facilmente.

Fin da subito, vennero utilizzati per vari scopi, per questo vennero sviluppati diversi formati e tipologia in funzione dell'uso che se ne doveva fare.

Dal 1960 la CEE ha stabilito che i pallet sarebbero potuto entrare e uscire dagli stati membri senza essere sottoposti a dazio.

 

I pallet ai nostri giorni

Oggi sul mercato sono presenti pallet di ogni materiale sia nuovi, oppure usati e riparati.

Anche le misure hanno subito delle variazioni nel tempo, oggi ci sono misure standard:

  • Pallet "EUR" misurano 800x1200 mm
  • Pallet "Philips" che misurano 1000x1200 mm

Questi pallet vengono chiamati a "quattro vie" perchè il muletto li può inforcare da ogni lato.

Grazie a queste misure standard, se sono omologati, i pallet possono essere interscambiabili, cioè non devono per forza essre restituiti al mittente.

Abbiamo detto che i pallet oggi sono realizzati in diversi materiali, ma il predominio è sempre quello del legno: i bancali in legno sono ecosostenibili e grazie a questa caratteristica riusciamo a ridurre l’emissione di gas serra nell’atmosfera migliorando al contempo il trasporto mondiale delle merci. 
I pallet in legno possono essere riciclati e riutilizzati e per questo entrano a far parte dell'economia circolare.
Il legno è e sarà sempre una buona idea!